Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - STORIA - Bolla di proclamazione I Anno Santo 1300

Bolla di proclamazione I Anno Santo 1300
LA BOLLA ANTIQUORUM DIGNA FIDE RELATIO  
  
Il testo in latino della bolla di Bonifacio VIII è inciso anche sulla lapide marmorea nel portico della Basilica di S. Pietro.

Bulla super indulgentia centesirni anni seu jubilaci Romae, VIII kalendas Martii 1300 Bonifatius episcopus servus servorum Dei. Ad certitudinem presentium ci memoriam i futurorum. Antiquorum habet fida relatio, quoci accedentibus ad bonorabilem Basilicam Principis Apostolorum de Urbe concesse sunt remissiones magne ci indulgentie peccatorum. Nos igi= I tur qui iuxta officii nostri debiturn salutem appetimus ci procuramus libentius sin= gulorum huiusmondi remissiones ci indulgentias omnes ci sin gulas ratas  ci gratas habentes, ipsas auctoritate apostolica confirrnarnus ci approbamus ci etiam I innovamus ci presentis scripti patrocinio communimus. Ut tamen beatissimi I Petrus ci Paulus apostoli co amplius honorentur quo ipsorum Basilice de
Urbe |  devotius fucrint a fidelibus frequentate ci fideles ipsi spiritualium largitione mu= I nerum ex huiusmodi frequentartene magis senserint se refectos. Nos de I omnipotentis Dei misericordia et eorumdem apostolorum eius meritis et auctoritate confisi, de fratrum I nostrorum consilio et apostolice plenitudine potestatis, omnibus in presenti anno millesirno | trecentesirno a festo Nativitatis domini nostri Iesu Christi preterito proxiine inchoato | et in quolibet anno centesimo secuturo ad Basilicas ipsas accedentibus reverenter ve= re penitentibus et corifessis ve qui vere penitebunt ct confiteburitur in huiusmondi presenti I et quolibet centesimo secuturo annis non solum pienarn et largiorern immo plenissi= nam omnium suorum cocedimus veniarn peccatorum. Stattientes ut qui volucrint huius= I modi indulgentie a nobis concesse ore participes si fuerint romani ad minus | triginta diebus continuis vel interpolatis et saltem seinel in die, si vero peregrini fucrint I aut forenscs, modo simili diebus quindecim ad basilicas easdem acceant; Lmusquisque tamen plus I merebitur et indulgentiam efficacius consequetur, qui basilicas ipsas amplius et devolius fre I quentabit. Nulli ergo orrinirio horninurn liceat hanc paginam nostre confirmationis, approbationis I innovationis, concessioins et constitutionis infringere vel ci ausu temerario contra= | ire. Si quis autem hoc attemptare presumpseritit indignationem oinntpotentis Dei et beatorum Petri i ct Pauli apostolorum eius se noverit incursurum. Datum Rome apud Sanetuin Petruni, VIII I Kalendas inartii, pontificatus nostri anno sexto.


  

Traduzione:
Bolla di proclamazione del primo Anno Santo 22 febbraio 1300


Bonifacio vescovo servo dei servi di Dio. Per certezza degli uomini presenti e per memoria dei futuri. Una narrazione degli antichi degna di fede riferisce che ci coloro che accedono all'onorabile basilica del Principe degli Apostoli dell'Urbe sono state concesse grandi remissioni e indulgenze dei peccati. Noi pertanto, che per dovere del nostro ufficio desideriamo e procuriamo ben volentieri la salvezza di ciascuno, approvando con piacere tutte e singole tali remissioni e indulgenze, noi, per autorità apostolica, le confermiamo, approviamo e anche rinnoviamo e rafforziamo con il patrocinio della presente scrittura. 

Tuttavia, affinché i beatissimi apostoli Pietro e Paolo siano  più onorati quanto più i fedeli frequenteranno con la massima devozione le loro basiliche di Roma e così avvertiranno di essere molto confortali dall'effusione di doni spirituali, noi fiduciosi nella misericordia di Dio onnipotente, nei meriti e nell'autorità dei suoi apostoli, con il consiglio dei nostri fratelli, concediamo nella pienezza della potestà apostolica a tutte le persone che nel presente Anno millesimo trecentesimo dalla trascorsa festa della Natività del Signore Nostro Gesù Cristo, di recente iniziato, e in qualunque anno centesimo successivo accederanno con riverenza, veramente pentite e confessale o che si pentiranno veramente e si confesseranno nel presente anno o in qualunque anno centesimo successivo, il perdono noti solo pieno e più ampio anzi pienissimo per tutti i peccati commessi. 
 
Decretiamo che chi vorrà partecipare a questa indulgenza da noi concessa dovrà visitare le stesse basiliche almeno una volta al giorno per trenta giorni, continui o intervallati, se saranno romani, se invece saranno pellegrini o forestieri per quindici giorni alle stesse condizioni. Ognuno tuttavia meriterà di più e conseguirà in modo più efficace l'indulgenza se visiterà le stesse basiliche con maggiore devozione e frequenza. A nessuno in modo assoluto sia lecito infrangere od opporsi con audacia temeraria a questo documento di conferma, approvazione, innovazione, concessione e costituzione. Se alcuno presumesse di attentarvi, sappia che incorrerà nell'indignazione di Dio onnipotente e dei beati apostoli Pietro e Paolo. Dato a Roma, presso San Pietro, il giorno VIII prima delle calende di marzo, anno sesto del nostro pontificato".
 
 
 
Sei in: - STORIA - Bolla di proclamazione I Anno Santo 1300

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright